Potete decidere che tipo di genitore essere

Siate genitori amorevoli, no perfetti.

I figli non si aspettano genitori perfetti, ma genitori amorevoli.

La perfezione è qualcosa alla quale tutti aspiriamo, ma nessuno riesce a raggiungerla. Forse perché la perfezione non esiste! Oppure perché la bellezza dell'essere umano risiede nelle sue imperfezioni? 

Non potrete essere genitori perfetti, ma sicuramente potrete essere dei genitori amorevoli; che durante i conflitti con i propri figli continuano a restare in relazione con loro. 

Essere amorevoli significa costruire una relazione fatta di : confronto, ascolto, dialogo, libertà, responsabilità, fiducia e affettività. Sono queste le basi di un rapporto tra genitori-figlio solido. 

I genitori devo avere fiducia dei propri figli non devono essere dei dittatori o investigatori privati. Solo attraverso il loro modo di essere, possono diventare un esempio quotidiano per i figli. 

Il dialogo è un elemento fondamentale affinché nonstante il passare del tempo i vostri figli possano avere la certezza che voi sarete sempre al loro fianco.

Genitori non aspirate alla perfezione perché magari discutete ogni giorno con i vosti figli, oppure non riuscite a comprendere il loro modo di essere o i loro atteggiamenti. 

Non continuate a pressare i vostri ragazzi se alle chiacchiere futili preferiscono il silenzio. Non sentitevi sbagliati se a voi preferiscono gli amici o la musica. 

Questi sono solo segni che i vostri bambini stanno diventando delle future donne e dei futuri uomini.

L'unica cosa che potete fare è essere amorevoli con loro, anche durate una discussione non rivolgetevi  con rabbia e odio, ma con fermezza e decisione. 

Soprattutto abbiate sempre rispetto del pensiero dei vostri figli, anche se la decisione spetta a voi. 

Non perdete mai un'occasione per dire "ti voglio bene" perché i vostri ragazzi hanno bisogno di sentirselo dire. 

I vostri figli non devono diventare i genitori di sé stessi. Ricordatevi voi siete i genitori e loro i figli, non invertite i ruoli. I ragazzi hanno bisogno di guide, di scontri costruttivi, regole e libertà. 

Essere genitori è difficile quindi non paragonatevi mai ad altri genitori. Non paragonate mai i vostri figli ad altri ragazzi. Ricordate ognuno di noi è unico e speciale. 

Seguite il vostro cuore senza mai perdere di vista i vostri figli. È bello sentirsi importante!

Quante volte avete detto ai vostri ragazzi tu per me sei importante? Oppure, quando avete fatto l'ultima sorpresa ai vostri figli? Oppure, a quando risale l'ultima volta che gli avete dedicato un pomeriggio? O ancora, quand' è stata l'ultima volta che avete assistito a una partita, o una gara, o esercitazione? 

Le risposte non le dovete darle a me, ma a voi stessi. State tranquilli, avete modo di recuperare, ma non perdete tempo. Iniziate ora a far sentire importanti i vostri figli perché queste non sono cose banali e scontate. A nessuno piace essere trascurato.

Cari genitori per essere amorevoli dovete  avventurarvi nel mondo dei vostri ragazzi con amore, solo cosi potrete conoscerli meglio. 

Dr. ssa Antonella Manfredi